Via Cesare Battisti, 66034 Lanciano (CH)
@
Fondo Impresa Donna: contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per favorire l’imprenditoria femminile.
Bandi e incentivi
Lanciano, 02 Novembre 2021

Fondo Impresa Donna: contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per favorire l’imprenditoria femminile.

Informiamo i nostri Soci che il Ministro Giorgetti ha firmato un decreto interministeriale che rende operativo il Fondo Impresa Donna, fissando i requisiti per accedere a contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati destinati a rafforzare gli investimenti ed i servizi a sostegno dell’imprenditorialità femminile.

Il Fondo Impresa Donna prevede una dotazione iniziale di 40 milioni di euro (20 milioni per ciascuno degli anni 2021 e 2022) ai quali si aggiungeranno – successivamente – i 400 milioni previsti dal PNRR all’imprenditoria femminile.

 E’ prevedibile che ci sarà una distinzione tra le agevolazioni concesse alle imprese già esistenti rispetto a quelle nuove e verranno riconosciute condizioni più vantaggiose alle donne disoccupate.

In sintesi il Fondo Impresa Donna è destinato a diverse categorie di donne:

  • imprese individuali la cui titolare è donna;
  • cooperative e società di persone con ameno il 60% di donne socie;
  • società di capitale con quote e componenti del CdA per almeno due terzi al femminile;
  • lavoratrici autonome.

Le finalità a cui è destinato il Fondo Impresa Donna:

  • interventi per l’avvio dell’attività, gli investimenti ed il rafforzamento della struttura finanziaria e patrimoniale delle imprese femminili, con specifica attenzione ai settori dell’alta tecnologia (per i quali è stata prospettata l’assegnazione dell’80% delle risorse)
  • programmi ed iniziative per la diffusione della cultura imprenditoriale tra la popolazione femminile;
  • programmi di formazione ed orientamento verso materie e professioni in cui la presenza femminile deve essere adeguata alle indicazioni di livello dell’UE e nazionale.

 Tipologie di interventi che danno diritto all’acceso al Fondo Impresa Donna:

  • contributi a fondo perduto per avviare imprese femminili (con particolare attenzione alle imprese individuali e alle attività libero professionali in generale e con specifica attenzione a quelle avviate da donne disoccupate di qualsiasi età);
  • finanziamenti a tasso zero o comunque agevolati – sarà ammessa anche la combinazione di contributi a fondo perduto e finanziamenti – per avviare e sostenere le attività d’imprese femminili.
  • incentivi per rafforzare le imprese femminili, costituite da almeno 36 mesi, sotto la forma di contributo a fondo perduto del fabbisogno di circolante nella misura massima dell’80% della media del circolante degli ultimi 3 esercizi;
  • percorsi di assistenza tecnico-gestionale per attività di marketing e di comunicazione durante tutto il periodo di realizzazione degli investimenti o di compimento del programma di spesa, anche attraverso un sistema di voucher per accedervi;
  • investimenti nel capitale, anche tramite la sottoscrizione di strumenti finanziari partecipativi, a beneficio esclusivo delle imprese a guida femminile tra le start-up innovative e le PMI innovative, nei settori individuati in coerenza con gli indirizzi strategici nazionali.

Saranno previste iniziative che potranno consistere in:

  • iniziative per promuovere il valore dell’impresa femminile nelle scuole e nelle università;
  • iniziative per la diffusione di cultura imprenditoriale tra le donne;
  • iniziative di orientamento e formazione verso percorsi di studio nelle discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche (cd. discipline STEM);
  • iniziative di sensibilizzazione verso professioni tipiche dell’economia digitale; azioni di comunicazione per diffondere la cultura femminile d’impresa e promuovere i programmi

Sarà cura di Casartigiani dare informazioni circa le istruzioni procedurali e i tempi per la presentazione delle domande.

 

Comunicati
Partner
Convenzioni
© Copyright 2022 Business Booster s.r.l.