Via Cesare Battisti, 66034 Lanciano (CH)
@
Ecobonus e Sismabonus: pubblicato il provvedimento di attuazione dell’Agenzia delle Entrate.
Bandi e incentivi
Lanciano , 19 Settembre 2019

Ecobonus e Sismabonus: pubblicato il provvedimento di attuazione dell’Agenzia delle Entrate.

Si comunica che l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento 660057/2019 con il quale dispone le modalità di attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 10, commi 1 e 2, del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 giugno 2019,   n. 58 con riferimento sia all’esercizio dell’opzione da parte degli aventi diritto, che alle modalità ed i termini con i quali il fornitore può recuperare lo sconto praticato.

Si ricorda inoltre che la normativa prevede che i soggetti che abbiano sostenuto nell’anno precedente spese per interventi di riqualificazione energetica e di adozione di misure antisismiche effettuate su singole unità immobiliari, in luogo della detrazione, possono optare (d’intesa con il fornitore)  per la cessione del corrispondente credito ai fornitori che hanno effettuato gli interventi ovvero ad altri soggetti privati, con la facoltà di successiva cessione del credito. A tal fine, occorre che i suddetti soggetti comunichino all’Agenzia delle Entrate di voler esercitare l’opzione entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello di sostenimento della spesa.

Il fornitore che ha praticato lo sconto recupera il relativo importo sotto forma di credito d'imposta da utilizzare esclusivamente in compensazione in cinque quote annuali di pari importo o, in alternativa, potrà cedere il credito d’imposta ai propri fornitori anche indiretti di beni e servizi, con esclusione della possibilità di ulteriori cessioni da parte di questi ultimi. E’ in ogni caso esclusa la cessione agli istituti di credito e intermediari finanziari.

La comunicazione della cessione del credito relativamente alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2018, è effettuata dal 16 ottobre 2019 al      30 novembre 2019. Il credito ceduto è reso disponibile al cessionario, per l’accettazione e l’utilizzo in compensazione, ovvero per la successiva cessione, a decorrere dal 10 dicembre 2019.

Fermo restando quanto sopra, CASARTIGIANI, in quanto portavoce delle microimprese dell'artigianato, teme possibili effetti negativi sul mercato, nella considerazione che solo i fornitori più strutturati e dotati di elevata capacità organizzativa e finanziaria saranno nella condizione di anticipare all'utente la liquidità necessaria ad integrare lo sconto, nonché di avere una sufficiente capienza fiscale per compensare il credito di imposta. Pertanto, CASARTIGIANI ha richiesto al Governo che, all’interno della prossima manovra economica, si possa trovare una soluzione al problema paventato, come ad esempio la possibilità di cedere il credito d’imposta direttamente alle banche per consentire anche alle imprese di minori dimensioni di usufruire dei vantaggi che la misura comporta per il settore.

 

 

Comunicati
Partner
Convenzioni
Iscriviti alla Newsletter
© Copyright 2019 Business Booster s.r.l.