Via Cesare Battisti, 66034 Lanciano (CH)
@
Bonus mobili e grandi elettrodomenstici: detrazione Irpef del 50%.
News
Lanciano, 11 Gennaio 2021

Bonus mobili e grandi elettrodomenstici: detrazione Irpef del 50%.

L’Agenzia delle Entrate ha previsto una detrazione Iperf del 50 per cento per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici per chi deve arreda un immobile secondo un progetto di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2020.

La detrazione viene calcolata su un importo massimo di 10.000 euro per l’anno 2020, incluse spese di trasporto e montaggio, e per il 2021 viene elevata a 16.000 per il 2021.

L’agevolazione spetta per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021 che interessano:

  • mobili nuovi, tra cui letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Non sono agevolabili, invece, gli acquisti di porte, di pavimentazioni (per esempio, il parquet), di tende e tendaggi, nonché di altri complementi di arredo.
  • grandi elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore alla A+, (A o superiore per i forni e lavasciuga), per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica. L’acquisto di grandi elettrodomestici sprovvisti di etichetta energetica è agevolabile solo se per quella tipologia non sia ancora previsto l’obbligo di etichetta energetica. Rientrano fra i grandi elettrodomestici: frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavasciuga, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

Il pagamento delle spese sostenute per i beni agevolabili (compreso trasporto e montaggio) va effettuato con bonifico o carta di debito o credito.

In caso di lavori di ristrutturazione sulle parti comuni condominiali, i singoli condòmini (che usufruiscono pro quota della relativa detrazione) possono sì detrarre le spese sostenute per acquistare gli arredi delle parti comuni (es. guardiole, appartamento del portiere,..) ma non anche le spese per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per la propria unità immobiliare.

L’acquisto di mobili o di grandi elettrodomestici è agevolabile anche se i beni sono destinati ad arredare un ambiente diverso dello stesso immobile oggetto di intervento edilizio.

Comunicati
Partner
Convenzioni
© Copyright 2021 Business Booster s.r.l.