Via Cesare Battisti, 66034 Lanciano (CH)
@
Decreto Aiuti Ter: Bonus di 150 euro per i Lavoratori Dipendenti.
News
Lanciano , 26 Ottobre 2022

Decreto Aiuti Ter: Bonus di 150 euro per i Lavoratori Dipendenti.

L'Inps, con la circolare 17 ottobre 2022, n. 116, fornisce le istruzioni applicative in materia di indennità una tantum per i lavoratori dipendenti, prevista dal decreto Aiuti ter (articolo 18, decreto-legge 23 settembre 2022, n. 144).

Detto decreto prevede che sia riconosciuta in via automatica, tramite i datori di lavoro, nella retribuzione erogata nella competenza del mese di novembre 2022, una somma a titolo di indennità una tantum di 150 euro ai lavoratori dipendenti, con esclusione lavoratori domestici, non titolari dei trattamenti di cui all'articolo 19 della stessa norma.

La somma nella misura di 150 euro sarà versata anche al lavoratore con contratto a tempo parziale.

L’indennità spetta ai lavoratori dipendenti aventi una retribuzione imponibile nella competenza del mese di novembre 2022 non superiore a 1.538 euro. L’erogazione avviene unitamente alla retribuzione ordinaria erogata nella competenza del mese di novembre 2022, con esposizione esplicita nel relativo LUL in favore delle seguenti categorie di lavoratori:

- lavoratori dipendenti;
- lavoratori stagionali, intermittenti, somministrati;

- co.co.co.;

- dottorandi e assegnisti di ricerca iscritti alla Gestione Separata;

- lavoratori dello spettacolo;

- dipendenti di datori di lavoro, pubblici e privati, a prescindere dalla circostanza che assumano o meno la natura di imprenditore.

Il lavoratore sarà tenuto a presentare al proprio datore di lavoro, una dichiarazione di non essere titolare delle prestazioni di cui all'art. 19, commi 1 e 16 del decreto Aiuti ter.

L’indennità è dovuta al lavoratore anche nel caso in cui la sua retribuzione risulti azzerata a seguito di eventi tutelati (ad esempio, CIGO/CIGS, Assegno di integrazione salariale garantito dal FIS o dai Fondi di solidarietà e CISOA, percepiti in ragione della sospensione del rapporto di lavoro, o congedi parentali), fermo restando il rispetto del limite di 1.538 euro da verificare in denuncia contributiva all’elemento “RetribTeorica” di “DatiRetributivi”.

Comunicati
Partner
Convenzioni
© Copyright 2022 Business Booster s.r.l.